Post

"NON SI PUO’ CAVARE IL SANGUE DALLE PIETRE" CONVERSAZIONE TRA Paola Rollo e Antonio Bruno

Immagine
  "NON SI PUO’ CAVARE IL SANGUE DALLE PIETRE"   CONVERSAZIONE TRA  Paola Rollo  e  Antonio Bruno Paola Rollo ha scritto: ma da questo (si riferisce all’articolo sulle prove generali delle Elezioni Comunali dell’Estate 2022) è da desumere che TUTTI quelli che votano sono dei venduti, incapaci di fare scelte autonome, ignoranti, intellettualmente disonesti? Antonio Bruno Amministratore HA SCRITTO: Paola Rollo le intenzioni di ogni persona le conosce solo la persona. Ciò che si pensa possa essere influenzabile magari non lo è, così come al contrario chi si ritiene autonomo potrebbe essere influenzabile. Nulla è dato sapere delle intenzioni della singola persona. Tutti, indistintamente, fanno del loro meglio, elettori e candidati. Direi che nulla di tutto quello che accade nella libertà individuale è giudicabile essendo sempre e comunque legittimo e degno di ogni rispetto. Paola Rollo HA SCRITTO: Antonio Bruno sai che ho molta simpatia per te e ti apprezzo e non scrivo per fare s

Un'osservazione storica (gli ultimi 100 anni di Sindaci di San Cesario di Lecce)

Immagine
  Un'osservazione storica (gli ultimi 100 anni di Sindaci di San Cesario di Lecce) di  Antonio Bruno Gianfranco Brunetti poi ti devo dire quello che penso sia la soluzione: per la prossima estate 2022 una sola lista con dodici cittadine e cittadini di buona volontà che si avvalgono della collaborazione di altri cittadini volontari. Io in qualità di cittadino continuerei a collaborare come già faccio. Altri che non si espongono perchè ci sono parti che sono in competizione, in assenza di contendenti e in presenza di un'unica comunità di servitori dei cittadini, secondo me collaborerebbero. Ma quanti invece preferiscono la situazione attuale? Quanti concittadini preferiscono andare a sottomettersi perchè devono fare delle richieste? Storicamente tutti possiamo osservare che i cittadini di San Cesario di Lecce preferiscono che ci sia una lotta politica tra opposte fazioni schierandosi (il più delle volte segretamente) per una delle due per poi ottenere soddisfazione di richieste l

Leggendo le parole sui muri di San Cesario di Lecce

Immagine
  Leggendo le parole sui muri di San Cesario di Lecce di  Antonio Bruno leggendo le parole di questi giorni, se effettivamente da queste stesse parole dovessero derivare dei comportamenti, secondo me nessuno avrebbe da eccepire alcunchè. Invece c'è il dubbio che con le parole si finga e che alle parole non succedano i comportamenti conseguenziali. Ma si possono fare solo congetture in tema di previsioni comportamentali. Ognuno si comporta facendo del suo meglio per la cultura a cui appartiene e per le circostanze che vive. A questo non sfugge nessuno, nemmeno i prescelti con le elezioni dell'Estate 2017 che sono stati sostituiti da Commissario prefettizio.

A breve le prove generali delle elezioni dell’Estate 2022

Immagine
  A breve le prove generali delle elezioni dell’Estate 2022 LE ELEZIONI DELLA SOCIETÀ OPERAIA DI MUTUO SOCCORSO FRA LAVORATORI DI SAN CESARIO DI LECCE SONO IL PARADIGMA DELLE ELEZIONI PER IL RINNOVO DEL CONSIGLIO COMUNALE DELLA PROSSIMA ESTATE 2022 di  Antonio Bruno Dopo una visita a un collega ed una camminata veloce all’arrivo al “Largo del Palazzo Ducale Marulli” mi raccontano “TE LA SOCIETA’”. Ero indeciso se scrivere su questa nuova campagna elettorale per il rinnovo del Consiglio della Società Operaia di Mutuo Soccorso fra lavoratori di San Cesario di Lecce. Poi ho preso la decisione di scriverne, perché alla fine del mio scritto avrò “fatto il mio”, avrò scritto di quello in cui credo, che altri mi donarono gratuitamente mettendomi in condizione di donare a mia volta a voi tutti che avrete la pazienza di leggere. Io penso che la competizione sia NON UMANA, per questo invoco sempre la collaborazione tra le persone. Pare che le Elezioni della Società diventeranno “la prova general

Via MAGGIORE a San Cesario di Lecce

Immagine
  Via MAGGIORE a San Cesario di Lecce Scusami Antonio se uso questo strumento, ma non saprei come contattarti diversamente, sono Chiara, l'addetta alla biblioteca di San Cesario qualche anno fa, un mio parente mi aveva chiesto informazioni, per una sua ricerca personale, circa Via Maggiore. È una vecchia via, risalente, probabilmente, all'ottocento. Ora non esiste più o potrebbe avere un'altra denominazione. Ti sarei grata se riuscissi a fornirmi qualche notizia. Puoi aiutarmi? Grazie Carissima Chiara, nell''800 la VIA MAGGIORE di San Cesario di Lecce potrebbe essere quella che da piazza XX settembre giunge al Calvario che fu costruito nel 1826 come è riportato nell'epigrafe. E' di conoscenza dei cittadini più anziani che da quell'anno sino ai primi anni del '900 quella strada, sia stata conosciuta da tutti come VIA CALVARIO. Quindi potrebbe essere stata denominata VIA MAGGIORE dal '700 sino alla data del 1826. Oggi quella Via è intitolata a Dant

LA BENZINA TE LI SALVATORE "Faccotti*

Immagine
  LA BENZINA TE LI SALVATORE "Faccotti* di Salvatore Russo Il primo fu mio nonno " Tore" che negli anni quaranta aveva la " putea" in via Dante, lì, oltre a pasta, caramelle e pastarelle, vendeva petrolio sfuso per i lumi e le lanterne del paese. La via era transito principale tra Lecce Galatina, fu così che la SHELL installo' la prima pompa di benzina. Mio padre per tutti Cesario ma Salvatore di nome, iniziò ad aiutare mio nonno sino a sostituirlo. La "putea" diventò negozio di casalinghi e dalla pompa manuale nacque un moderno distributore che molti di voi ricorderanno. Io, da ragazzino quale ero, mi sentivo grande quando papà mi chiedeva di aiutarlo, finché nel 1978 diventai "Lu Salvatore te la benzina". Ho un ricordo vivo e bello di quegli anni in qui vivevo quotidianamente la vita del paese con tutte le sue particolarità. Nel 1987, quando il nostro compaesano Lavinio Donato lasciò, diventai gestore dell'attuale Stazione di Servi

Allu Tore Faccotti

Immagine
  Allu Tore Faccotti di  Leonardo Greco Quante pastarelle,e pesciolini te liqurizia aggiu cattau negli anni 50,prima qu bau alla Chiesa te S.Roccu qu servu missa qu papa Beniamino Laudisa allu Tore faccotti!!! Ricordi bellissimi ormai lontani nel tempo della nostra adolescenza!! Ricordo che sul lungo e grande bancone, aveva un enorme cartello in cartone raffigurante un giovincello che si leccava le dita mangiando una caramella della ditta VENCHI UNICA DI TORINO. E le immancabili lettere dell'alfabeto e animaletti di pastarelle della ditta Wamar in Torino.

Non c'è 2 senza 3 ...senza 3 c'è solo 2 (diverse)

Immagine
  Non c'è 2 senza 3 ...senza 3 c'è solo 2 (diverse) Al largo del Palazzo Ducale Marulli impazza il TOTO CANDIDATO SINDACO 2022 di  Antonio Bruno Anche se mancano parecchi mesi c’è già chi fa delle previsioni delle cittadine e cittadini che si candideranno a Sindaco alle prossime elezioni comunali dell’Estate 2022. PRIMA IPOTESI Alcuni cittadini pensano che il Sindaco uscente non si candiderà e che quindi non formerà alcuna lista terminando così la sua attività al servizio del paese. Questi stessi cittadini prevedono in questo caso due liste che si contenderanno la poltrona di Sindaco. Una lista capeggiata da una cittadina o un cittadino tra quelli che hanno dato le dimissioni e che sono firmatari del manifesto intitolato “Col cuore in mano” che si contrapporrà ad una concittadina o con un concittadino anch’essi dimissionari dal Consiglio firmatari del manifesto “Una nuova pagina per San Cesario”. SECONDA IPOTESI Altri nostri concittadini sono sicurissimi che il Sindaco uscente

UN'UNICA LISTA PER LE ELEZIONI DELLA SOCIETÀ DI MUTUO SOCCORSO FRA LAVORATORI DI SAN CESARIO DI LECCE

Immagine
  UN'UNICA LISTA PER LE ELEZIONI DELLA SOCIETÀ DI MUTUO SOCCORSO FRA LAVORATORI DI SAN CESARIO DI LECCE di  Antonio Bruno Dopo una bella camminata arrivo al largo del Palazzo Ducale Marulli di San Cesario di Lecce e trovo il solito bel gruppo che staziona all’angolo, seduti alla panchina sotto il carrubo. Il tema è la Società di Mutuo Soccorso fra lavoratori di San Cesario di Lecce e le prossime elezioni per il rinnovo del Consiglio e del Presidente. Mi dicono che io sono un sognatore, che parlo sempre di liste unitarie e che per la Società la lista unitaria c’era fino a quando, i nostri concittadini prescelti con le elezioni dell’estate 2017, non sono stati sostituiti dal Commissario prefettizio. Quindi l’accordo c’era! I concittadini soci della Società, che liberamente e volontariamente avevano in animo di collaborare alla amministrazione e gestione della Società, erano UNITI! Tutto quanto da me scritto in questo LUOGO NON LUOGO in cui riporto le Cronache del paese più bello del