Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2019

EMULI DI ROBESPIERRE

Immagine
Totu Meu1 h EMULI DI ROBESPIERRE Da un po' di tempo, precisamente con l'installazione dei "Photored",
si è creato a San Cesario un clima di terrore degno della Francia di Robespierre.
Tra gli automobilisti serpeggiano paura e terrore appena si avvicinano ai
semafori di via Giovanni Paolo e della via per Lecce.
Un tremore incontrollabile li assale impossessandosi inesorabilmente del loro corpo e una confusione totale dilaga nelle loro menti.
A causa del giallo superveloce che dura solo 2 secondi , tanto che molti lo definiscono "giallorosso"( da non confondersi con un tifoso del Lecce),tanti automobilisti alla vista del semaforo,anche se è verde
si fermano, sospettosi, aspettando il rosso per proseguire poi in tutta tranquillità col prossimo verde. Naturalmente tutto ciò è causa di continui tamponamenti ed accese discussioni con conseguente lancio di invettive ed improperi all'indirizzo degli improvvidi amministratori. Non a caso, da qualche mese, la maggior p…

HUMBERTO MATURANA, BIOLOGO DELL'AMORE

Immagine
HUMBERTO MATURANA, BIOLOGO DELL'AMORE 
"Chiediti dove fa male la tua vita" Avere 77 anni come me è una malattia incurabile che ne porterà molti altri. Sono nato a Santiago del Cile. Mi dedico a spiegare cosa ci succede dalla biologia. Sono un dottore in biologia di Harvard, gli esseri umani sono il frutto della cooperazione per la conservazione, non della lotta per la sopravvivenza: bioevolutivamente noi siamo perché amiamo
LLUÍS AMIGUET - 00:00 ore - 07/11/2005
- Ciò che stupisce i miei colleghi biologi di Harvard e della comunità scientifica è che mi dedico alla biologia dell'amore ... 

- Questo non è visto al microscopio. 

- Sembra Come biologo mi sono interessato agli esseri viventi e ho studiato l'evoluzione e quindi ho dimostrato che la nostra non è una storia di lotta per la sopravvivenza ... 

- Oh no? 

-... Ma di conservazione e solidarietà. Il vincitore non è quello che uccide l'altro, ma semplicemente quello che sopravvive: la nostra è una storia di coopera…

Humberto Maturana: "Il corso della storia segue la via dei desideri"

Pubblicato il 30 gennaio 2015  SCRITTO DA PEDRO ARMENDARIZ

L'attuale sistema economico glorifica la competitività tra le persone come un grande valore, un presunto generatore di ricchezza e progresso. Riferendosi all’etica del comportamento concorrenziale, in questa intervista il biologo Humberto Maturana dice esattamente il contrario, sottolineando che "la concorrenza è distruttiva in maniera dirompente del sociale, perché è un rapporto che si fonda sulla negazione dell'altro. In condizioni di concorrenza non c'è collaborazione, che per esistere, richiede l'esistenza della reciproca accettazione ".
Negate la possibilità di una "sana competizione"? -Gli economisti parlano della concorrenza e della sua importanza per il progresso economico, e parlano anche di una sana competizione. Penso che non esista una sana competizione, perché nel momento in cui si accetta l'altro come legittimo altro, ad esempio in una transazione commerciale o in un'…

Humberto Maturana: "È importante come dipendente sentirsi parte dell'organizzazione"

Immagine
Ana Falbo 5 febbraio 2017 "Fai questa intervista per interesse o obbligo?", Ha chiesto Humberto Maturana al reporter. Attraverso questa domanda, il biologo e l'epistemologo cileno ha voluto dimostrare come l'atteggiamento che una persona prende nei confronti di un'altra determina come sarà la loro conversazione. Secondo il ricercatore, lo scambio riflette il livello di impegno, collaborazione e rispetto verso ciò che viene fatto e, quindi, il risultato ottenuto.
Questo meccanismo si ripete in ogni conversazione all'interno di un sodalizio e si riflette nel compito dei suoi membri, definendo l'organizzazione. In questo modo, l'esperto di teoria dei sistemi riflette su come il ruolo della comunicazione sia così importante all'interno delle aziende, associazioni e sodalizi. È il fondatore della Matrizina School, che è definita come "un laboratorio umano il cui obiettivo è quello di accompagnare le persone nelle comunità e organizzazioni umane n…

Ciò che penso dico e faccio

Immagine
Totu MeuPICCOLI P.D. CRESCONO Elimina o nascondi Mi piace  · Rispondi · 1 h Antonio BrunoTotu Meu ciò che osservo sono le parole che dicono questi ragazzi. Non posso escludere che siano collegati con il Partito Democratico, francamente non lo so, ma quello che dice questo ragazzo io lo sottoscrivo parola per parola. E lo dico in onestà, pensando quello che dico e agend

SISTEMI AUTOPOIETICI E ACCOPPIAMENTO STRUTTURALE

Immagine
"Due unità autopoietiche possono essere accoppiate (accoppiamento strutturale di secondo ordine) nella loro ontogenesi quando le loro interazioni acquisiscono un carattere ricorrente o molto stabile. Il risultato sarà una storia di mutamenti strutturali mutuamente concordanti purché non si disintegrino "(Maturana 1973: 50), che spiega la comparsa di organismi metacellulari come una salamandra, piccioni, uccelli, mammiferi e umani.
"I sistemi metacellulari autopoietici sono di secondo ordine con chiusura operativa [enfasi aggiunta] nella propria organizzazione: l'identità è specificata da una rete di processi dinamici i cui effetti non lasciano la rete" (Maturana 1973). Sono composte da sistemi autopoietici del primo ordine e formano lignaggi attraverso la riproduzione a livello cellulare (Maturana 1973). Quando un organismo entra nell’accoppiamento strutturale con un altro (os) del corpo (I) che accoppia il terzo ordine che si genera è una fenomenologia parti…

Il professore Vito Scardino per lasciare la libertà così com’è ora

Immagine
Ieri sera mentre ascoltavo Nicola Santoro, il cittadino di Cursi che fu internato nei campi di lavoro in Germania durante la seconda guerra mondiale, non potevo fare a meno di pensare a un portafoglio ed ad un tesserino sbiadito, e il numero che mi veniva sbattuto sulla testa con un sonoro “tafaro” quando chiedevo dell’Italia e del Fascismo. Lui mentre me lo sbatteva in testa diceva che era diventato un numero in un campo di lavoro. Che quello era il fascismo e il nazismo, era ridurre un numero chi non la pensava allo stesso modo di tutti. Ce lo raccontava tutti i pomeriggi nel Centro di lettura che era la sua classe, quella in cui insegnava la mattina e, la sera, magicamente, lui stesso la faceva trasformare in un luogo di incontro per la ricerca. Il primo, e forse l’ultimo, centro di ricerca di San Cesario di Lecce nel Palazzo Marulli. Già! Perché la classe del Maestro Vito Scardino era nel Palazzo, al contrario delle altre che erano tutte in fila al primo e al secondo piano della …

IN CHE MODO LE EMOZIONI INFLUENZANO IL PROCESSO DI APPRENDIMENTO?

Immagine
tendenze IN CHE MODO LE EMOZIONI INFLUENZANO IL PROCESSO DI APPRENDIMENTO?
18/06/18 da consuelo.agusti Durante il V Congress of Education, organizzato da Seminarium Certificación, ha sottolineato l'eccellente presentazione del dottore in biologia Humberto Maturana, che ha parlato degli interessi e delle emozioni degli studenti di oggi. Il filosofo di 89 anni Premio Nazionale della Scienza del 1994, co-fondatore con Ximena Dávila, il Matríztica e professore presso il Dipartimento di Biologia, Facoltà di Scienze, Università del Cile, ha tenuto una conferenza sulle implicazioni di emozioni legate all'apprendimento a scuola questa volta, con gli psicologi spagnoli e Carles Monereo César Coll. Durante il congresso, il ricercatore cileno ha approfondito il modo in cui le emozioni fondamentali sono nella vita umana, perché secondo lui determinano lo spazio in cui ognuno reagisce a un determinato evento, cioè ci guidano e definiscono le nostre azioni prima che le varie circostanze diano co…

IL CONTRIBUTO DI HUMBERTO MATURANA ALLA COMPRENSIONE E ALLA PRATICA DELL'ISTRUZIONE

Immagine
1











IL CONTRIBUTO DI HUMBERTO MATURANA ALLA COMPRENSIONE ED ALLA PRATICA DELL'ISTRUZIONE


María Gabriela Estrada Díaz Educatore di Párvulos Direttore della scuola materna Michaihue Integra Foundation VIII Region of Bío Bío

Carlos Zapata Sepúlveda antropologo Coordinatore Area Sud World Vision Chile vmsur@entelchile.net