Post

Visualizzazione dei post da Novembre, 2018

Ha senso fare le feste religiose?

Immagine
Venezia, maestre “cancellano” Gesù dalla canzone di Natale: bimba raccoglie firme per reinserirlo

Bernadette Pezzuto ha scritto: Per questo tipo di persone che pensano di essere molto civili e integrative ci ritroviamo nelle condizioni in cui siamo. L'integrazione avviene con il confronto e l'accoglienza. È l'ospite che si adegua con il padrone di casa che lo mette a proprio agio. Non è nascondendo la mia cultura e le mie tradizioni che lo accolgo al meglio. E come se io aspettassi degli ospiti ed incomincio a chiedermi se quel suppellettile o quel mobile possono non piacere ai miei ospiti e li tolgo: ma io sto nascondendo parte di me! Le iniziative come quelle della maestra generano intolleranza nelle persone. Bisogna accogliere non togliere!
Antonio Bruno ha scritto: Bernadette Pezzuto concordo. Quello che mi viene in mente è l'allontanamento da parte dei cittadini italiani dalla religione cattolica e dalle parrocchie. Il Papa pensa di vendere le Chiese in disuso. Q…

Ci manca amore: una riflessione sul rifiuto sociale e sulla violenza nel linguaggio in un paesino della penisola a sud est dell’Italia

Immagine
Secondo il biologo Humberto Maturana ci sono due emozioni che rendono possibili le interazioni umane: il rifiuto e l'amore. Non necessariamente si passa dall'una all'altra poiché entrambe hanno come alternativa l’indifferenza. L'amore è la convalida della legittimità di un altro che è vicino a noi. Il rifiuto è negare l'altro come legittimo nella convivenza.
Il legame sociale, lo sviluppo delle società, si basa quindi sull'amore. Amore non inteso come derivato dalla religione e in nessuno dei suoi significati più comuni, ma nel senso di quel sentimento che permette la coesistenza di un altro legittimo accanto a un altro uomo incluso lo stesso. Implica di accettare che le esperienze degli altri siano valide come le mie, che il loro dominio cognitivo sia valido come il mio, cercare di capire l’altro attraverso il linguaggio, che è lo strumento che ci permette di lasciare il nostro campo di esperienze per conoscere quello di altre persone. Non è facile, ma nemmen…

Intervista: Humberto Maturana e l'importanza dell'amore

Il medico e il biologo propongono che la coltivazione dell'amore sia una via per la realizzazione umana e il coraggio di porre domande, l'unica alternativa di coloro che aspirano alla pace. Da testo Cecilia Reis | Direzione artistica di Camilla Frisoni Sola | Design di Luciana Giammarino | Foto Fred Busch access_time 20 dic 2016, 19:49 - Pubblicato il 4 lug 2012, 19h39 chat_bubble_outline more_horiz bof-lug-intervista-01 (/)
Nel 2000, Maturana e la sua compagna, la professoressa Ximena Dávila, fondarono l'Istituto Matrizico a Santiago, in Cile. Nel 2010, questo centro è diventato Escuela Matríztica Santiago, uno spazio che incoraggia la conversazione e la riflessione sulla natura umana e le relazioni tra gli uomini. Sono stati recentemente in Brasile, partecipando a un seminario promosso da Caravanserai Eventos e dall'Istituto Pallas Athena, a San Paolo. In questa intervista, la coppia parla di amore, dolore e riflessione. E ci invita a praticare la riflessione come vi…

Siamo nati amorevoli (Humberto Maturana)

Immagine
Pubblicato da José Emilio Palomero Pescador domenica 3 giugno 2012 Tag: Amore e educazione , Humberto Maturana , Interuniversity Journal of Teacher Training

"Noi esseri umani siamo esseri biologicamente amorevoli come una caratteristica della nostra storia evolutiva, in modo che senza amore non può sopravvivere. Il bambino è nato nella fiducia implicita che lui o lei nascerà da una mamma, un papà e un ambiente che lo accoglierà, perché se non lo accolgono, muore, motivo per cui la biologia dell'amore è centrale per la conservazione della nostra esistenza e identità umana ". "A volte diciamo che i bambini sono il futuro dell'umanità.
Pensiamo che questo non sia il caso, che il futuro dell'umanità sia l'adulto. È con gli adulti con cui vivono che i bambini, le ragazze, i giovani si trasformano in convivenza. Questa è la nostra grande responsabilità. Gli adulti, ora, con ciò che facciamo, con ciò che scegliamo, con ciò che pensiamo, siamo il futuro dell…

Conferenza del Dr. HUMBERTO MATURANA ROMESIN: Biologia del sapere, biologia di amare

Immagine
IL SIGNOR JOURDAIN - Una cosa galante, vero? IL MAESTRO DI FILOSOFIA - senz’altro. Volete scriverle dei versi? IL SIGNOR JOURDAIN - No, no, niente versi. IL MAESTRO DI FILOSOFIA - Volete soltanto prosa? IL SIGNOR JOURDAIN - No, non voglio né prosa, né versi. IL MAESTRO DI FILOSOFIA - O l’uno o l’altro dovrà pur essere. IL SIGNOR JOURDAIN - Perché? HTTP://COPIONI.CORRIERESPETTACOLO.IT IL MAESTRO DI FILOSOFIA - Perché per esprimerci, signore, possediamo soltanto o la prosa o i versi. IL SIGNOR JOURDAIN - Soltanto la prosa o i versi? IL MAESTRO DI FILOSOFIA - Sissignore: tutto ciò che non è in prosa è in versi; e tutto ciò che non è in versi è in prosa. IL SIGNOR JOURDAIN - E quando si parla, che cos’è che è? IL MAESTRO DI FILOSOFIA - prosa. IL SIGNOR JOURDAIN - Come? Quando io dico: « Nicoletta, portami le pantofole, e dammi il mio berretto da notte », io faccio della prosa? IL MAESTRO DI FILOSOFIA - Sì, signore. IL SIGNOR JOURDAIN - Accidenti! Sono più di quarant’anni che faccio della…

Abbraccio ... di Humberto Maturana e Team

Immagine
La parola intraprendere significa iniziare una realizzazione, avviare un'azienda. Ciò che la parola intraprendere non rivela è l'intenzione che guida l'impresa dell'imprenditore. Le parole che usiamo non dicono sempre quello che dicono quelli che le usano. Ciò che dà significato a ciò che diciamo, non sono esattamente le coordinate connotate dalle parole che usiamo, ma le emozioni che costituiscono lo spazio psichico relazionale nel quale pensiamo e realizziamo il nostro agire. Ma le parole in generale non evocano o rivelano l'emozione o l'intenzione che ci spinge a fare ciò che diciamo che faremo ... anche se ci sono alcune parole che lo fanno, come per esempio la parola “preda”.
È interessante che spesso parliamo o possiamo dire, che parliamo quasi sempre, come se il significato di ciò che diciamo fosse evidente. E speriamo che l'altro ci capisca. Senza dubbio ci comportiamo come se dicessimo quello che diciamo, nella fiducia che le altre o gli altri ca…

Humberto Maturana Romecin, Estratti dal suo libro "Il significato dell'umano"

Etica - Valori. Concetti di H. Maturana adminformacion-integrale13 agosto 2011Non ci sono commenti in Etica - Valori. Concetti di H. Maturana ETICA E VALORI
Humberto Maturana, biologo e professore universitario
(Estratti dal suo libro "Il significato dell'umano")
Noi, nella cultura occidentale, facciamo molte riflessioni sull'etica. Parliamo di diritti umani, abbiamo la Carta dei diritti umani delle Nazioni Unite. Ce l'ho nel mio laboratorio e ho aggiunto due punti: il diritto di commettere errori e il diritto di cambiare idea. Ci sono libri in cui i diritti umani sono razionalmente giustificati.
Tuttavia, la Carta dei diritti dell'uomo è discorso razionale sui diritti umani, che sono impeccabili, ma non convincono gli scettici. Perché? Per il razionale opera in un campo di consistenze operative e discorsive fondate da un insieme di premesse di base accettate a priori che lo determinano. Chi non ha queste stesse premesse fondamentali ha altri diritti e gen…