Ti sei mai chiesta o chiesto quando hai un comportamento in cui ti manifesti ubbidiente e sottomessa o sottomesso perché ti comporti così?


Ti sei mai chiesta o chiesto quando hai un comportamento in cui ti manifesti ubbidiente e sottomessa o sottomesso perché ti comporti così?

Rossella Mascolo https://static.xx.fbcdn.net/rsrc.php/v3/yi/r/ipYAEH1eH7P.png?_nc_eui2=AeFmIyngxvvghlFxWK35oVdWHXVBawabWH-2R_ACIjgo71wAxkzQc5otXklfvpE6N4E9KxuI1Atzmkb-VgJ1isOs1E4VMvjpEfTUJSW0zeO-JQdisorientata.
9 h · 
Sottomettersi alle imposizioni ricevute dall’alto per paura e non protestare, per evitare l’eventualità di un possibile tornaconto, è proprio insito nella natura della maggior parte degli umani.
Cambiamento? 🤔🤔🤔
Siamo ancora distanti anni luce e forse la via non è neanche iniziata.
R. M.
Inizio modulo
Commenti
·         Antonio Bruno E'la violenza di qualunque natura che viene dispiegata da chi detiene il potere per determinare l'ubbidienza e la sottomissione. Violenza che la persona che ha il potere esercita proprio sino al momento in cui ottiene dalle persone sottomissione e ubbidienza. Ma non scompare, rimane sospesa e si manifesta come minaccia sempre incombente, pronta a svilupparsi in qualunque momento in caso di disubbidienza. Antonio Bruno Ferro
Modifica o elimina questo commento
o    Mi piace
o     · Rispondi
o     · 2 h
o    Rossella Mascolo
Rossella Mascolo Antonio Bruno a me non interessa chi esercita la violenza del potere, ma chi fa sì che quel potere esista, sottomettendosi.
Nascondi o segnala
§  Mi piace
§   · Rispondi
§   · 9 min
o    Antonio Bruno Io ci ho riflettuto. A nessuno piace essere ubbidiente e sottomesso. La riflessione potrebbe portare alla decisione di fare solo ciò che comunque si sarebbe fatto, al di la delle sollecitazioni; e a non fare ciò che non si ha intenzione di fare poiché ritenuto non desiderabile.
Modifica o elimina questo commento
§  Mi piace
§   · Rispondi
§   · 7 min
§   · Modificato
o    Rossella Mascolo
Rossella Mascolo Antonio Bruno non sono d’accordo. A molti piace essere ubbidienti e sottomessi, come dico nel post.
Nascondi o segnala
§  Mi piace
§   · Rispondi
§   · 5 min
o    Antonio Bruno Anche su questo ho riflettuto. Chi è ubbidiente e sottomesso rispetto a sollecitazioni a fare cose per lui non desiderabili, è spinto a fare ciò che fa per la preoccupazione di avere conseguenze derivate da violenza messa in atto dal potente oppure teme privazioni di benefit sempre elargiti dal potente. Comunque però dopo aver fatto ciò che non si desiderava fare, sorge un risentimento, forte e sordido, che avvelena i rapporti.
Modifica o elimina questo commento
§  Mi piace
§   · Rispondi
§   · 3 min
  • Rossella Mascolo Antonio Bruno io sto ponendo l’accento sull’altra parte del rapporto di sottomissione, non sulle cause o sulle sue conseguenze! Non mi interessa dare la “colpa” agli altri, ma la mancata assunzione di responsabilità dei sottomessi.
Nascondi o segnala
  • Antonio Bruno Quando rifletto io sono consapevole. E' solo quando non rifletto che non mi assumo la responsabilità. La domanda che mi faccio sempre è quella dell'osservatore che osserva se stesso in quanto osservatore: "Come faccio a fare quello che faccio?"
Fine modulo
  • Rossella Mascolo Antonio Bruno scusami, non è questo quello che intendevo. Non parlavo di te. Sto dicendo tutta un’altra cosa!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Hai presente quando Humberto Maturana dice che chi ha il potere ha il potere perché c’è qualcuno che glielo dà? Tutto qua.
    1
  • Antonio Bruno Rossella Mascolo si, appunto. Ma solo riflettendo io posso sapere che sono io stesso che do il potere a chi non ha alcun potere su di me.

Commenti

Post popolari in questo blog

Antonella, non posso tenerti per mano, allora ti porto nel cuore

Dove siete giovani?