Che cosa vogliamo conservare?


Ho letto che domani, e per una settimana, si faranno delle manifestazioni in Piazza e per le strade. Ho pensato tra me e me "E’ come negli anni ’70 quando frequentavo la scuola superiore!!!!" Si perchè allora, ogni giorno quando arrivavo vicino ai cancelli, c’era qualcuno che diceva che dovevamo scioperare. In quegli anni andava forte scioperare per la fine della guerra del Vietnam.
Allora c’era l’imperialismo americano che con la scusa di portare la libertà invece la toglieva ai popoli che erano alleati dell’allora Cina e URSS comunista e tutto questo per prendersi l'intero pianeta.
Ma oggi chi avesse in animo di scioperare dovrebbe farlo contro di noi occidentali, che con la “sana competizione”, ci garantiamo il lusso più sfrenato e mettiamo a repentaglio la sopravvivenza del pianeta.
Chi dovesse avere una qualche idea di manifestare, lo dovrebbe fare contro sé stesso, contro il suo stile di vita, contro la crescita del Pil a ogni costo, costi quel che costi.
Eppure basterebbe farsi una domanda: “Cosa voglio conservare?”
Che dici? Che non capisci?
Allora chieditelo se vuoi conservare il livello di lusso e di beni materiali che hai oppure i laghi, i fiumi, il mare, i boschi, le pianti e gli animali che popolano la Terra?
E tu, si! dico a te, che cosa vuoi conservare?
#magicoalchimista



Crediamo che questo momento ci sia la grande opportunità di diventare consapevoli di come abbiamo vissuto, di come stiamo vivendo, di ciò che stiamo conservando ... la grande opportunità di riflessione da cui ognuno di noi genera un mondo diverso. Abbiamo una grande possibilità come umanità, come persone, come paesi di trovarci in uno spazio diverso da quello che abbiamo generato finora. Perché ciò che sta accadendo ora, ciò che stiamo vivendo è il risultato delle nostre azioni, delle nostre scelte, del nostro vivere insieme, di aver vissuto senza chiederci cosa vogliamo conservare, cosa stiamo conservando e cosa abbiamo conservato. Questa è la riflessione più importante che tutti dobbiamo fare noi stessi: quale mondo vogliamo e cosa stiamo facendo ora affinché quel mondo esista.

Commenti

Post popolari in questo blog

Renato Gorgoni

Prima le persone. Competizione o collaborazione? (destra e sinistra non esistono)