Posso solo continuare a conversare




Ho ascoltato il discorso tenuto alla conferenza delle Nazioni Unite sullo sviluppo sostenibile, (tenutasi a Rio il 20 Giugno 2012). Quelle parole sono state pronunciate da José Alberto Mujica Cordano (Montevideo, 20 maggio 1935) che è un politico uruguaiano, conosciuto pubblicamente come Pepe Mujica, senatore della repubblica e capo dello Stato dal 1º marzo 2010 al 1º marzo 2015.
Dopo aver ascoltato quel discorso, se ci fosse stata la riflessione di chi l’ha ascoltato, specificamente la riflessione dei potenti della Terra che erano tutti riuniti li, non sentiremmo più parlare di crescita economica, di liberismo economico, di capitalismo e di mercarti della libera concorrenza oltre che della sana competizione.
E se riflettessimo diverremmo consapevoli del processo generativo che ha portato a tutto questo e, se lo accettassimo quel processo generativo, avremmo chiara la gravità della situazione in cui ci siamo andati a ficcare.
Io ci sto riflettendo e, dopo aver, ascoltato prima e letto poi,  quel discorso, ho capito che non c’è nulla di superiore a quell’intervento che si possa fare per tentare una conversazione con chi ha il potere.
Dopo aver ascoltato e letto quel discorso, ho capito che non serve a nulla nemmeno conquistare il potere che, inevitabilmente, diviene strumento per il perpetuarsi solo di quella cultura della concorrenza e della competizione essendo impedita la pratica della cultura della collaborazione dalla violenza dei gruppi che vogliono conquistare il potere a tutti i costi, costi quel che costi.
Non è possibile usare la forza se si desidera restare nella cultura della collaborazione; non è quindi possibile costringere con la forza. Non mi resta che conservare la cultura della collaborazione e continuare le conversazioni con chi, liberamente, lo desidera .
Non posso fare nulla di più.

#magicoalchimista

Commenti

Post popolari in questo blog

Renato Gorgoni

Prima le persone. Competizione o collaborazione? (destra e sinistra non esistono)