La Consemalmo dello Zio Carmelo Rollo

Quella che fu la sede dello SPACCIO della Consemalmo poi Agrisud a Lecce in Via Michelangelo Schipa che vide il lavoro stakanovista di mio zio Carmelo Rollo

Lo zio Carmelo Rollo nella sua sartoria in Via Cepolla a San Cesario prima di lavorare per la Consemalmo

Un patrimonio culturale andato completamente perso ovvero la Consemalmo (CONSORZIO DELLE COOPERATIVE DEGLI ENTI DI SVILUPPO AGRICOLO DI PUGLIA E BASILICATA SOCIETA' COOPERATIVA A RESPONSABILITA' LIMITATA) che poi divenne Agrisud che commercializzava i prodotto delle Cooperative della Riforma Fondiaria. Una storia che è andata perduta così come sono andati perduti gli uomini che fecero quell’Impresa e le loro storie.
Rimane l’amarezza di non vedere realizzata in Puglia e Lucania la Grande Impresa degli Agricoltori, quella dei poderi che conferiscono alle cooperative, la storia di una Puglia che non c’è più, che s’è perduta nel folklore a favore di un turismo a caccia di una ruralità che ci sarebbe stata se solo si fosse guardato un po’ più in la dei conti che si fecero allora.
A quegli uomini e a quelle donne va il mio pensiero deferente e grato perché hanno tentato ma non hanno avuto eredi in grado di comprendere quanta fatica e quanti sacrifici era costato tutto quello che va sotto il nome di Riforma Fondiaria.
Un ricordo a mio zio Carmelo che alla bontà e qualità dei prodotti Consemalmo ci credeva davvero, che li ha usati nella sua famiglia e pubblicizzati. Un ricordo per il garbo, l’educazione e l’eleganza con cui portava avanti quello spaccio e le relazioni con le migliaia di clienti leccesi.

Antonio Bruno

Commenti

Post popolari in questo blog

Antonella, non posso tenerti per mano, allora ti porto nel cuore

Dove siete giovani?