Giuseppe GRECO, A Ila 'mpete



A Ila 'mpete

Cci bbulia `bbegnu cu ttie
a Ila 'mpete
a mmenzu 'e stelle
quandu 'a luna
se 'nfàccia ripa ripa a Ilu pansieri
ogne ssira
rricamata su' llu core
A lla 'mpete
`ncaddarati te culori e
dde marisci
strapassati te ricordi e
dd'armunie
mmiscati
fra lu `ndoru te l'ulie
a Ili misteri te bbrufumu
te menta e petrusinu
quandu ne cchiamu
quandu ca nci simu

A piedi - Quanto vorrei venire con te a piedi/ in mezzo alle stelle quando la luna/ si affaccia ripa ripa al pensiero/ ogni sera ricamata sul cuore/ A piedi imbrattati di colori e di meriggi/ attraversati da ricordi e d'armonie/ mischiati fra l'odore degli ulivi/ ai misteri del profumo di menta e di prezzemolo/ quando ci ritroveremo quando ci saremo//

Alla 'mpete
Cu carisciamu 'llecrie senza pisu
nu sonnu te ricali e
dd'emozzioni
t'ogni jaggiu
'ncuddhratu mentru mmoi
All’ùrtimi ssanducchi
sull'asciucu
a Ila 'mpete
E nu ssapimu
ci 'u teatru mòscia
fra lanterne cantinelle e
ccraticciate
quarche ulu te cumete
perze e zate
comu litratti
t'addhri tiempi e
d'addhri ‘nfanni

A piedi per trasportare allegrie senza peso/ un sogno di regali e d'emozioni/ d'ogni viaggio incollato fino ad ora, agli ultimi singhiozzi, sul lastrico a piedi/ E non sappiamo se il teatro mostra/fra lanterne cantinelle e  graticciate/qualche volo di comete perdute e conservate/ come ritraiti d'altri tempi e d’altri affanni

Veni e 'llucisci sule e
le nuveje e
'mpija maravije
susu ll’onde te mmane
intr’a muttura
e ppoi la sira
prima t’u Rusariu
Cci 'bbulia bbegnu cc ttie
a Ila 'mpete
a mmenzu 'e stelle
quandu 'a luna
se 'nfàccía
ripa ripa a Ilu pansieri
ogne ssira
rricamata su' Ilu core
Te osci
ticinnove novembre.
Giuseppe GRECO (19.11.2001 h. 18,38)

Vieni e risveglia sole le nuvole e, imprimi meraviglie sopra le onde di mattina/ sulla rugiada e poi la sera  prima del Rosari, Quanto vorrei venire con te a piedi/ in mezzo stelle quando la luna si affaccia ripa ripa al pensiero, ogni sera ricamala sul cuore, Di oggi diciannove novembre.

Commenti

Post popolari in questo blog

Renato Gorgoni

Prima le persone. Competizione o collaborazione? (destra e sinistra non esistono)