Lo scrivere è un processo osservatore-dipendente

Lo scrivere è un processo osservatore-dipendente

di Rossella Mascolo

Afferma Humberto Maturana che qualsiasi cosa venga detta non può, in nessuna condizione, essere separata dall’essere umano che la dice, poiché «L’osservatore è necessariamente l’origine e la fonte di ogni cosa» (in Maturana e Poerksen 2004, 158).
Questo non vale solo genericamente per il processo conoscitivo, ma per qualsiasi tipo di agire umano, così come nell’arte della scrittura.
«Normalmente noi parliamo e scriviamo delle cose come se esse avessero un’esistenza osservatore-indipendente, ma ciò è precisamente quello che io non voglio fare – e così cerco di parlare e di scrivere in una maniera che mostri che niente esiste indipendentemente o potrebbe essere separato da un osservatore. È molto difficile generare consapevolezza riguardo ai processi della produzione di ciò che comunemente consideriamo dato nel processo di scrittura stesso» (in Maturana e Poerksen 2004, 159).

Si nota spesso, negli scritti del nostro autore, infatti, una tipica circolarità-ripetitività, che può sconcertare taluni avvezzi all’uso analitico-lineare della lingua, ma che è da lui volutamente ricercata. Questo è un aspetto che egli desidera si manifesti nei suoi scritti, poiché l’innovativo modo di pensare, che egli ha iniziato a proporre sin dalla pubblicazione delle sue opere del 1970 e divenuto famoso con la teoria dell’autopoiesi – e che ormai, comunque, è stato da tempo recepito e trasformato, suo malgrado, in vari campi del sapere – richiedeva secondo lui anche un nuovo modo di parlare e di scrivere, come egli tuttora sostiene, che manifestasse anche nella forma linguistica il movimento circolare della produzione autopoietica. È l’osservatore che parla ad un altro osservatore, che può essere anche se stesso. Così il cerchio si chiude. Ma senza osservatore non ci può essere nulla.
Forma e contenuto devono essere una cosa sola.

Bibliografia
Mascolo Rossella, 2011 – L’emergere della Biologia della cognizione. La complessità della vita di Humberto Maturana Romecín. Aracne Editrice, Roma. Prefazione di Pier Luigi Luisi. Libro.
Maturana Humberto R., Poerksen Bernard, 2004 – From Being to Doing. Carl-Auer Verlag, Heidelberg, Germany.




https://rossellapoiein.wordpress.com/2012/08/23/lo-scrivere-e-un-processo-osservatore-dipendente/

Commenti

Post popolari in questo blog

Antonella, non posso tenerti per mano, allora ti porto nel cuore

Dove siete giovani?