Giovanni Guida e il suo libro su San Cesario Diacono e Martire

Giovanni Guida e il suo libro su San Cesario Diacono e Martire  

 

Il libro e l'esposizione dell'icona "Caesarius diaconus" in tutte le chiese del mondo in cui è venerato: 

1)Cattedrale di Manila (Filippine), 
2)St. Michael's Church of Netcong (America) , 
3)Pittsburgh (America), 
4)alcune chiese delle Corsica ( Haute Corse) 
5)Alcune Chiese  della Francia (Lorena), 
6)Cappella Sistina Francese, 
7) In Italia (Mantova, San Cesario di Fano)
 e pubblicazione sui quotidiani (Latina oggi) e sul settimanale "Miracoli" (Vero Editore) **** Il progetto è nato grazie al prezioso aiuto e alle indicazioni della prof.ssa Daniela Pergreffi, docente di Illustrazione presso l'Accademia di Belle Arti di Napoli, e dall'incitamento dell'artista Daniela Matarazzo.
Le 6 scene illustrate - realizzate con la tecnica pittorica dell'acquerello - sono caratterizzate da un forte realismo ottenuto attraverso un'acuta ricerca fisiognomica, una salda impostazione volumetrica delle figure e da una sintesi formale.
Per quanto riguarda la rappresentazione degli ambienti è sorta la necessità di contestualizzare le scene: i monumenti architettonici presenti in esse sono citazioni delle ricostruzioni ipotetiche dei luoghi  menzionati nella Passio (disegni dell'archeologo Luigi Canina, di Pio Capponi e di Venceslao Grossi).
Ogni tavola è stata seguita dal prof. Rosario Malizia, segretario della Sede di Terracina dell'Archeoclub d'Italia: la sua collaborazione, le sue riflessioni, le sue precisazioni e le sue correzioni hanno permesso di collocare i personaggi nei luoghi, secondo la tradizione, del martirio di Cesario e di evidenziare i riscontri storici ed archeologici.
Le  nuove proposte sulla datazione del martirio avanzate dall’archeologo Pietro Longo di Terracina, e i suoi recenti studi sulla figura del diacono hanno permesso di espungere dalla nostra ricerca il periodo neroniano e domizianeo, e di proseguire le ricerche sui personaggi citati nella Passione, alcuni dei quali risultano - con gli stessi ruoli - anche in altri Atti dei Martiri.























Commenti

Post popolari in questo blog

Antonella, non posso tenerti per mano, allora ti porto nel cuore

Dove siete giovani?