Realina De Giorgi: " Prego le persone che mi sono state da sempre più vicine amandomi"

Beato chi abita la tua casa : sempre canta le tue lodi . Beato chi trova in te la sua forza e decide nel suo cuore il santo viaggio.  ( dal salmo 83 )

Da oggi non ci sono più , ma vivo con la mamma celeste irradiata dalla luce di suo figlio. Prego le persone che mi sono state da sempre più vicine amandomi, gli amici e i parenti affettuosi, i miei alunni, le suore, i seminaristi il gruppo delle domenicane, il gruppo di volontariato vincenziano di Lecce, i sacerdoti che mi sono stati di conforto e tutti coloro che mi hanno stimata a prendere parte ai corteo che domani 28 Luglio muoverà dalla mia abitazione in via Umberto 1° n° 26 alle ore 17 e 30 per la chiesa Santa Maria delle Grazie.

San Cesario di Lecce, 27 Luglio 2016
Non Fiori ma Preghiere


Maria Mimma Castellucci ha scritto:
Ho di lei un bellissimo ricordo anche se non é stata la mia maestra. Oggi leggere il manifesto in cui era lei che annunciava la sua dipartita mi ha commosso...molto toccante. Quello che ha trasmesso a quei bambini degli anni '60 la rendono unica e immortale. Nessuno in fondo muore veramente se il suo ricordo rimane nel cuore di chi l’ha conosciuta e la Sign.ra Realina é una di queste ...R.I.P

Commenti

Post popolari in questo blog

Renato Gorgoni

Prima le persone. Competizione o collaborazione? (destra e sinistra non esistono)