Renzo Buttazzo, sposato da più di venticinque anni con la sua "pietra leccese".

Renzo Buttazzo, sposato da più di venticinque anni con la sua "pietra leccese". Da giovane ha abbandonato il lavoro da cameraman per dedicarsi totalmente alla sua passione. Ora ha un laboratorio, lontano da tutto, immerso nella natura per non contaminare la purezza delle sue opere. È proprio la natura che lo ispira, l'atmosfera magica di ciò che ha intorno. Lavora solo con le mani, gli attrezzi che utilizza per scolpire sono realizzati totalmente da lui. È diventato un maestr...o per molti e oggi vende in tutto il mondo. La sperimentazione, l'originalità e l'unicità dei suoi pezzi sono la sua forza maggiore. Mentre mi parlava è come se mi avesse detto "Fin quando le mie mani sporche d'amore avranno la forza di fare di testa loro il mio cuore le lascerà lavorare!". L'artigianato non morirà mai.
Oggi ho avuto l'onore di conoscerlo e mi ha riempito di felicità. È grazie ai geni come lui se in questo mondo c'è ancora da sorridere, grazie alle persone che ci credono dall'inizio alla fine. Senza arrendersi.
Foto e testo di Giulio Tolli








Commenti

Post popolari in questo blog

Renato Gorgoni

Prima le persone. Competizione o collaborazione? (destra e sinistra non esistono)