Antonio Benegiamo racconta EZECHIELE LEANDRO

Antonio Benegiamo racconta EZECHIELE LEANDRO

Dal 1957, dopo aver sperimentato la scultura, decide di cimentarsi nella pittura. Partecipa a vari concorsi, e la TV italiana si occupa di lui nel 1962, quando inizia la costruzione del "Santuario della Pazienza" nel 1969. Nel 1970 è sconvolto dalla perdita della moglie. L'anno dopo espone a Londra, alla Galleria '70 di Lecce, e partecipa a diverse collettive e personali in tutta Italia ed è a Roma tra i "90 Artisti in Via Frattina". Incontra per un'intervista sulla Gazzetta del Mezzogiorno Antonio Verri, sarà l'inizio di una lunga amicizia. Nel 1972 apre a Lecce la Galleria Leandro e poco tempo dopo espone alla galleria comunale Il Sedile di Lecce. Si occupano di lui Toti Carpentieri e Renzo Margonari e anche la RAI TV, che trasmette un altro servizio. Intanto i rapporti con alcuni suoi concittadini si fanno sempre più ostili al punto che nel 1973 è costretto a sopraelevare il muro di cinta del giardino per difendere sé stesso e le sue opere dalle continue aggressioni di chi considera Leandro un "pazzo" creatore di "mostri, pupi" contro i quali addirittura si arriva a chiedere in una petizione di firme che vengano rasi a suolo. Nel frattempo però Leandro riceve riconoscimenti in campo internazionale e continua le sue esposizioni su tutto il territorio nazionale e poi in un tour europeo che lo porta a Lione, Londra, Parigi, Bruxelles, Strasburgo, Berlino eMarsiglia. Il 12 ottobre 1975 inaugura "Il Santuario della Pazienza", Museo Leandro San Cesario di Lecce. Recensito da importanti testate giornalistiche e cataloghi d'arte, riceve il titolo di Accademico dell'Accademia Tiberina di Roma, vince numerosi premi e nel 1977 pubblica il suo primo libro, La creazione degli angeli e il peccato di Adamo ed Eva, e nell 1980 per il libro Sentite questo viene nominato dall'Accademia Internazionale di lettere Arti e Scienze di Bologna "Accademico d'onore a vita". Prepara con la collaborazione del Comune di San Cesario e il Quotidiano di Lecce la grande mostra fissata per il febbraio del nuovo anno presso il Museo d'Arte Contemporanea di San Cesario, ma muore il 17 febbraio 1981

Fonte: http://www.trettnak.com/UserFiles/trettnak/File/COMUNICATO%20STAMPA-def-1.pdf

Commenti

Post popolari in questo blog

Renato Gorgoni

Prima le persone. Competizione o collaborazione? (destra e sinistra non esistono)