A Natale.......puoi

La vita è ciò che facciamo di essa. I viaggi sono i viaggiatori. Ciò che vediamo non è ciò che vediamo, ma ciò che siamo.
(Fernando Pessoa)
Il quadro è del pittore Armentano, ringrazio Gabriele Natale e Agnese Natale per avermi concesso di fotografare questo bellissimo quadro espressivo della realtà del paese più bello del Mondo.
Quello che vedete è un quadro di Cesare Armentano. Ho letto il brano in cui parla del dottore Leuzzi e spero di avere presto il suo libro per poter leggere il resto di quello che Cesare ricorda del paese più bello del Mondo dei suoi tempi.
E’ un quadro del 2009 con “lu largu te lu palazzu” pieno di
gente e con la banda che accoglie il Papa. Cesare in questa opera mi ricorda tanto Walter Molino il disegnatore delle vecchie copertine della Domenica del Corriere.
Il quadro da l’immagine della piazza più importante del
paese con tutti gli abitanti insieme mi ricorda molto la piazza delle serate dell’estate 2016, mai deserta, piena di persone e di bambini che giocano. Che meraviglia! Ci passo la sera spesso e la gioia mi pervade, “è viva!” mi dico, “è sempre viva!”
Merito degli esercizi commerciali che affacciano sulla
piazza che l’hanno rivitalizzata  e fatta diventare “più bella e più forte che pria” come diceva Ettore Petrolini nel suo famoso Nerone.
Voglio pensare che abbia anche contribuito l’auspicio di
Cesare Armentano che non abitando più a San Cesario di Lecce, conserva nelle cellule del suo corpo i ricordi della sua infanzia, esattamente come accade ad ognuno di noi. Ricordi che sono sempre vivi e pulsanti e pronti a informare di nuovo chiunque viva nel luogo dov’è nato e ancor di più chi se n’è dovuto allontanare.
Interessante la presenza del Santo Padre che come tutti
sappiamo in piazza Garibaldi non c’è mai stato, è solo passato dalla Circonvallazione, che oggi appunto è Via Giovanni Paolo II, quando arrivò 22 anni fa, il 17 settembre 1994 all’aeroporto di Galatina per inaugurare il nuovo seminario realizzato dallo scomparso Arcivescovo di Lecce Mons. Cosmo Francesco Ruppi.
Antonio Bruno





Commenti

Post popolari in questo blog

Renato Gorgoni

Prima le persone. Competizione o collaborazione? (destra e sinistra non esistono)