Perché la festa del Santo Patrono 2017 è stata un successo?




Il mio commento:

Secondo me la tua analisi che vede nel “sentimentalismo religioso” la motivazione che informa l’ampia partecipazione nelle feste e nelle sagre per quanto attiene a San Cesario di Lecce non trova riscontro in ciò che è avvenuto sino all’anno scorso. Infatti se ben ricordi solo poche decine di persone erano presenti ai festeggiamenti della quanta domenica di luglio 2016. E allora perché gli anni scorsi le persone sono rimaste al mare o a casa ed invece quest’anno sono sgattaiolate fuori dal solito tran tran per partecipare alla festa nel salotto buono del paese?
Io ho la mia opinione che ho scritto e riscritto. Per quanto riguarda il paese più bello del Mondo si è verificato un generale ritorno all’interesse per il territorio comunale e alla partecipazione perché c’è una diffusa nuova curiosità per gli spazi che sono lasciati vuoti, che non hanno più le solite liturgie e che quindi lasciano aperti tutti i possibili scenari.
Questo sta accadendo. Non c’è nessuna certezza, c’è solo un sentire “aria nuova” un prendere atto che le pratiche culturali sin qui messe in atto sono evaporate, svanite senza lasciare epigoni per riprendere le idee o lo stile dei predecessori. E allora ecco che questo spazio vuoto richiama la curiosità. E’ come dire un “andiamo a vedere che succede adesso, andiamo ad ascoltare la narrazione che si sta facendo”. Il “tanto sappiamo chi c’è e che cosa farà” è stato sostituito da una domanda “chissà chi c’è e che cosa farà?” che spinge alla curiosità che stana i cittadini dalle residenze e li proietta verso l’agorà.

Antonio Bruno




Commenti
Simone Morelli Grandissimo Evanghelos Gennaro Apostolou sante parole da Brivido

Rispondi22 h
Rimuovi
Evanghelos Gennaro Apostolou Il post e' frutto della grande sensibilità dei miei compaesani

Rispondi
1
21 h
Rimuovi
Luigi Della Rocca Bellissimo il tuo Post. Hopa. - Ciaooooo.

Rispondi
1
22 h
Rimuovi
Evanghelos Gennaro Apostolou Il post e' frutto della grande sensibilità dei miei compaesani

Rispondi
1
21 h
Rimuovi
Andrea Tubbo All'altezza della situazione grande 

Rispondi
1
21 h
Rimuovi
Andrea Tubbo Tu sei stato uno che hai creduto già dal primo giorno in noi...principale nella mia personale..io lo sai che oggi ho fatto una cosa per il mio paese senza torna conto...ma sinceramente quello di organizzare eventi e un mio lavoro e tu conosci bene le mie competenze te oiu bene amico mio

Rispondi
1
20 h
Rimuovi
Evanghelos Gennaro Apostolou Nonostante l'handicap dei soldi revocati

Rispondi
1
20 h
Rimuovi
Giovanni Pascali Essere Sud...nn sempre nuoce...

Rispondi
1
20 h
Rimuovi
Patrizia Casilli Grande!! 😘

Rispondi
1
18 h
Rimuovi
Antonio Bruno Bellissimo pezzo, vorrei anche commentarlo. ma prima di tutto ti chiedo se posso pubblicarlo sul mio Blog Cronache dal paese più bello del Mondo.

Rispondi15 h
Gestire
Antonio Bruno Secondo me la tua analisi che vede nel “sentimentalismo religioso” la motivazione che informa l’ampia partecipazione nelle feste e nelle sagre per quanto attiene a San Cesario di Lecce non trova riscontro in ciò che è avvenuto sino all’anno scorso. Infatti se ben ricordi solo poche decine di persone erano presenti ai festeggiamenti della quanta domenica di luglio 2016. E allora perché gli anni scorsi le persone sono rimaste al mare o a casa ed invece quest’anno sono sgattaiolate fuori dal solito tran tran per partecipare alla festa nel salotto buono del paese?
Io ho la mia opinione che ho scritto e riscritto. Per quanto riguarda il paese più bello del Mondo si è verificato un generale ritorno all’interesse per il territorio comunale e alla partecipazione perché c’è una diffusa nuova curiosità per gli spazi che sono lasciati vuoti, che non hanno più le solite liturgie e che quindi lasciano aperti tutti i possibili scenari.
Questo sta accadendo. Non c’è nessuna certezza, c’è solo un sentire “aria nuova” un prendere atto che le pratiche culturali sin qui messe in atto sono evaporate, svanite senza lasciare epigoni per riprendere le idee o lo stile dei predecessori. E allora ecco che questo spazio vuoto richiama la curiosità. E’ come dire un “andiamo a vedere che succede adesso, andiamo ad ascoltare la narrazione che si sta facendo”. Il “tanto sappiamo chi c’è e che cosa farà” è stato sostituito da una domanda “chissà chi c’è e che cosa farà?” che spinge alla curiosità che stana i cittadini dalle residenze e li proietta verso l’agorà.

Rispondi
2
15 hModificato
Gestire
Anna Lisa Iavarone Stupendo Post 👍

Rispondi
1
14 h
Rimuovi
Enzo Marenaci Credo che siano in pochi ad annusare quest'aria nuova foriera di nuove idee culturali e sociali sin qui inesistenti né tantomeno minimamente visibili all'orizzonte. 
L'unico merito, per ciò che riguarda i numeri della partecipazione popolare è da ascri
vere al butto di sangue del Comitato e alle loro scelte effettuate sul cartellone, ben costruito e positivamente "ruffiano".
Forse la curiosità era più dovuta nel vedere la capacità di reazione del Comitato all'insensata decisione di sottrarre il contributo da parte dell'Amministrazione Comunale.
Mi piacerebbe che qualcuno mi confermasse o smentisse questa mia dichiarazione, perché sul paese più bello del mondo c'è sempre una parte di verità lasciataci in eredità da Gino Capone "Paraisu".

Rispondi
1
14 h
Rimuovi
Evanghelos Gennaro Apostolou Enzo sono d'accordo sul positivamente ruffiano

Rispondi
1
12 h
Rimuovi
Fabrizio Patarnello il comitato ha fatto le sue scelte ad ottobre/novembre per poter avere l'esclusiva sulle date,che poi il maestro sia stata una scelta da " ruffiani" mi pare ovvio. gli ultimi tre anni sono stati disastrosi x quanto riguarda la festa patronale,era uno solo a chiedere l'obolo ma non dimentichiamo le feste che sono state fatte negli anni 80/90 dove si sono esibiti cantanti di un certo livello internazionale all'epoca,poi ci sono stati anni di magre e da quest'anno siamo ritornati in sella e chiaramente bisognava rischiare e fare un festone. così è stato e il merito è indiscutibilmente di quelle persone/amici che da settembre su sono impegnati con tutto il loro cuore. Altro non vedo !!!

Rispondi
1
6 h
Rimuovi
Antonio Bruno Enzo Marenaci io ho scritto di VUOTO, non di NUOVO..e ho scritto di vuoto culturale e non amministrativo. Per amor di verità e di chiarezza

Rispondi10 h
Gestire
Enzo Marenaci Antonio caro, prendo per buona la tua precisazione, ma mi sembrava evidente il tuo richiamo all'attualità amministrativa quasi vi fosse una nuova primavera culturale della quale non vi è traccia, il richiamo delle persone verso l'agorà, ribadisco, è solo merito di un Comitato feste che ha saputo allestire una festa di gran livello e rispettosa di tutti i "gusti e palati".
Attendo conferma o smentita rispetto alla scelta di azzerare contributo al comitato, che mi sembra la vera notizia

Rispondi
1
9 h
Rimuovi
Antonio Bruno Caro Enzo, non conosco che una minima parte delle persone che sono amministratori e gruppo dirigente che è emerso dopo le elezioni dello scorso giugno. Non ho ancora potuto osservare iniziative in ambito culturale e perciò non posso esprimere alcuna opinione sull'amministrazione attuale e sul suo gruppo dirigente. Per quanto invece riguarda il vuoto culturale della nostra Comunità, che comunque prendo atto che anche tu percepisci, sono certo che costituisca una risorsa. Voglio dire giunti a questo punto tutto potrebbe essere possibile. Io per primo sono proprio curioso di vedere quale sarà la proposta culturale di questi prossimi anni. E' del tutto evidente che noi tutti siamo chiamati a formularla, a meno che non ci sia un manipolo deciso di donne e uomini che intenda prendere l'iniziativa e gestisca questo spazio sterminato a disposizione.

Rispondi
1
9 h
Gestire
Antonio Bruno Scrivi che non c'è stato un contributo in denaro al Comitato Feste Patronali-San Cesario di Lecce. Mi dispiace, penso che proprio quest'anno l'impegno e i risultati ottenuti avrebbero richiesto uno sforzo.

Rispondi9 h
Gestire
Antonio Bruno Sono d'accordo con te sul fatto che se rispondesse al vero che l'amministrazione Comunale non ha dato alcun contributo al Comitato Feste Patronali-San Cesario di Lecce ciò sarebbe una notizia e ti assicuro che Cronache se ne occuperà. Grazie per la preziosa informazione.

Rispondi9 h
Gestire
Antonio Bruno Enzo, non concordo sulla tua semplificazione relativa al Cartellone messo su dal Comitato Feste Patronali-San Cesario di Lecce. Non è questione di Cartellone. Ciò che penso l'ho scritto e riscritto. C'è un vuoto che aspetta di essere riempito e c'è una trepidante attesa di tutti i cittadini che determina un'energia che si trasforma in movimento. Una ricerca, ecco, è in atto una vera e propria ricerca.

Rispondi9 h
Gestire
Enzo Marenaci Antonio, una festa come le edizioni precedenti non avrebbe prodotto alcun interesse, penso

Rispondi9 h
Rimuovi
Antonio Bruno Io non ne sarei così convinto. Ma anch'io non mi sento di essere così categorico. Se come penso dall'autunno inizierà una fioritura di attività dei cittadini allora avrò intuito bene. Se invece continuerà la stessa situazione attuale e cioè la palude, avrai ragione tu. Se c'è l'energia non potrà fare a meno di venire fuori. Aspettiamo e vediamo che succede.

Rispondi
1
9 hModificato
Gestire
Liaci Stefano Salvatore Analisi ampia e profonda del dottore... condivido in toto. Aggiungo soltanto che, se viene ad esibirsi la solita banda (con tanto di cappello) di Squinzano... troverai sempre i soliti affezionati "compaesani"... ma se il palinsesto è ampio e soprattutto attuale, come è stato proposto sapientemente quest'anno... beh! I risultati sono sotto gli occhi di tutti. Complimenti al comitato e a quella nuova ventata di "rinnovamento" che anche il più ottuso e incallito dei nostalgici ha potuto apprezzare. 
Salute a TUTTI

Rispondi
1
8 h
Rimuovi
Cesare Paperini Super bravissimi

Rispondi
1
8 h
Rimuovi
Andrea Tubbo Cm mi sono permesso di dire l'ultima sera sul palco,questo è un paese che merita tanto...non usciamo fuori riga...credo che il merito sia di tutte quelle persone che ci hanno aperto le porte,e di tutti gli amici che per strada hanno dato il proprio supporto e contributo...noi e dico noi...partendo dal presidente,abbiamo cercato di dare una festa degna al nostro paese...per questo ancora una volta grazie

Rispondi
1
4 h
Rimuovi

Commenti

Post popolari in questo blog

Renato Gorgoni

Prima le persone. Competizione o collaborazione? (destra e sinistra non esistono)