Humberto Maturana: vivere in competizione non ci fa fare cose migliori


Humberto Maturana: vivere in competizione non ci fa fare cose migliori
Il biologo ha commentato l'inizio del 2013 da una prospettiva umana.

Ha detto che puoi sempre riflettere se ci piace quello che stiamo facendo.

Humberto Maturana: vivere in competizione non ci fa fare cose migliori


Il biologo e pensatore Humberto Maturana ha parlato al GPS dell'inizio del 2013 da una prospettiva umana. Ha commentato, tra le altre cose, che " viviamo in una cultura della competizione , della vittoria, del progresso, del successo, della competizione".

"La competizione implica in modo efficace la negazione di ciò che si fa , perché si fanno le cose in base a ciò che un altro fa, ciò che guida il fare non è ciò che voglio, ma ciò che fa l'altro. C'è una partita di calcio, il perdente è il più importante, perché se qualcuno non perde, l'altro non vince ", ha spiegato.

Allo stesso modo, ha sostenuto che "mentre siamo concentrati su questa idea che si deve competere, si deve vincere, si deve essere migliore di un altro e dobbiamo raggiungere, siamo sempre in questa situazione stiamo negando gli altri , per noi essere in grado di realizzare qualcosa, perché pensiamo o agiamo come se il raggiungimento di qualcosa in termini di qualità del nostro agire dipenda dall'altro, e non è vero ".

Ma ha anche spiegato che non hanno più opzioni per vivere in modo diverso .. "Non siamo condannati, per fortuna possiamo sempre pensare di riflessione è quello un momento per guardare a quello che stai facendo e chiedere se stessi 'mi piace quello che sto fermate fare o no?'.  Ma devo guardare esso . e guarda, mi devo fermare. in questo atto di riflessione la capacità di cambiare direzione, per rendersi conto che in realtà non vogliono quello che sto facendo "si apre.

"Vivere in competizione, nella lotta, nel continuo sforzo del successo, non ci fa fare cose migliori, non apre spazi di riflessione che ci permettono di scegliere un percorso o l'altro in base a ciò che vogliamo vivere", ha aggiunto.

Commenti

Post popolari in questo blog

Renato Gorgoni

Prima le persone. Competizione o collaborazione? (destra e sinistra non esistono)