"Amare un essere umano” (Humberto Maturana)




Amare un essere umano significa accettare l'opportunità di conoscerlo veramente e godersi l'avventura di esplorare e scoprire ciò che tiene al di là delle maschere e delle difese, contemplare con tenerezza i suoi sentimenti più profondi, le sue paure, le sue speranze e gioie, il loro dolore e i loro desideri; è capire che dietro alla sua maschera e alla sua armatura c'è un cuore sensibile e solitario, affamato di una mano amica, assetato di un sorriso sincero in cui sentirsi a casa; è riconoscere, con rispettosa compassione, che la disarmonia e il caos in cui vive a volte è il prodotto della sua ignoranza e incoscienza, e rendersi conto che se genera disgrazie è perché non ha ancora imparato a seminare gioie e a volte si sente così vuoto e privo di significato che non può fidarsi di se stesso; è scoprire e onorare, al di sopra di ogni apparenza, la sua vera identità e apprezzare onestamente la sua infinita grandezza come espressione unica e irripetibile della Vita.

Amare un essere umano gli sta dando l'opportunità di essere ascoltato con profonda attenzione, interesse e rispetto; accetta la tua esperienza senza fingere di modificarla ma comprenderla; offrirgli uno spazio in cui possa scoprire se stesso senza timore di essere qualificato, in cui sente la fiducia di aprirsi senza essere costretto a rivelare ciò che considera privato ; è riconoscere e mostrare che hai il diritto inalienabile di scegliere la sua strada, anche se non coincide con la tua; è per consentirti di scoprire la sua verità interiore da solo, a modo suo, per apprezzarla senza condizioni, senza giudicarla o disapprovarla, senza chiedergli di conformarsi ai tuoi ideali, senza esigere che agisca secondo le tue aspettative; è valutarlo per essere quello che è, non per come vorresti che fosse; è confidare nella sua capacità di imparare dai suoi errori e di elevarsi dalle sue cadute più forti e più mature, e di comunicare la sua fede e fiducia nel suo potere di essere umano.

Amare un essere umano è osare mostrarti impotente , senza pose o maschere, rivelando la tua nuda, onesta e trasparente verità; sta scoprendo i tuoi sentimenti nei confronti dell'altro, le tue aree vulnerabili, permettendo loro di conoscere l'essere che sei veramente, senza adottare atteggiamenti prefabbricati per fare un'impressione favorevole; è per esporre i tuoi desideri e bisogni, senza aspettarti di essere responsabile per soddisfarli; è esprimere le tue idee senza cercare di convincerle che sono corrette; è godere il privilegio di essere se stessi di fronte all'altro, senza chiedere alcun riconoscimento, e in questo modo, ritrovarsi in sfaccettature sempre nuove e diverse; è essere sinceri, e senza timore o vergogna, dire con uno sguardo cristallino, "questo sono io, in questo momento della mia vita, e questo che sono con piacere e liberamente, con te condivido ... se vuoi riceverlo".

Amare un essere umano significa godere della fortuna di poter volontariamente impegnarsi e rispondere attivamente al proprio bisogno di sviluppo personale; è credere in lui quando dubita di se stesso, infettarlo con la tua vitalità ed entusiasmo quando sta per arrendersi, per sostenerlo quando vacilla, per incoraggiarlo quando esita, per prenderlo fermamente quando si sente debole, per fidarsi di lui quando qualcosa lo travolge e accarezzalo con dolcezza quando qualcosa lo rattrista, senza lasciarti trascinare dalla sua infelicità; è condividere il presente per il semplice piacere di stare insieme, senza legami o obblighi imposti, con la decisione spontanea di rispondere liberamente.

Amare un essere umano è essere abbastanza umile da ricevere la sua tenerezza e affetto senza svolgere il ruolo di colui che non ha bisogno di nulla; è accettare con piacere ciò che ti dà senza pretendere che ti dia ciò che non può o non vuole; è ringraziare la Vita per il prodigio della sua esistenza e sentire in sua presenza un'autentica benedizione sul tuo cammino; è godersi l'esperienza sapendo che ogni giorno è un'avventura incerta e domani, un mistero perenne; è vivere ogni momento come se fosse l'ultimo che puoi condividere con l'altro, in modo tale che ogni riunione sia così intensa e profonda come se fosse la prima volta che ti stringi la mano, rendendo il quotidiano sempre una creazione diversa e miracoloso.

Amare un essere umano è osare esprimere l'affetto spontaneamente attraverso i tuoi occhi, i tuoi gesti e sorrisi; della ferma e delicata carezza, del tuo vigoroso abbraccio, dei tuoi baci, con parole schiette e semplici; è per fargli sapere e sentire quanto lo apprezzi per essere quello che è, quanto apprezzi le sue ricchezze interiori, anche quelle che lui stesso non conosce ; è vedere il suo potenziale latente e collaborare in modo che il seme che è addormentato al suo interno fiorisca; è di fargli sentire che il suo sviluppo personale conta onestamente per te, che conta su di te; è quello di permetterti di scoprire le tue capacità creative e incoraggiare la tua possibilità di dare tutto il frutto che potresti; È per svelare davanti ai tuoi occhi il tesoro che porti dentro e cooperare di comune accordo per rendere questa vita un'esperienza più ricca e significativa.

Amare un essere umano è anche il coraggio di stabilire i propri limiti e tenerli fermamente; è rispettare te stesso e non permettere all'altro di trasgredire ciò che consideri i tuoi diritti personali; è avere così tanta fiducia in te stesso e nell'altro , che senza la paura che la relazione sia danneggiata, ti senti libero di esprimere la tua rabbia senza offendere la persona amata, e puoi esprimere ciò che preoccupa te e la noia senza cercare di ferire o ferire . È riconoscere e rispettare i suoi limiti e vederlo con apprezzamento senza idealizzarlo; è condividere e godere di accordi e accettare disaccordi, e se arriva un giorno in cui evidentemente le strade divergono senza rimedio, l'amore è poter dire addio in pace e armonia, in modo che entrambi ricordino con gratitudine per il tesori condivisi.

Amare un essere umano è andare oltre la sua individualità come persona; è percepirlo e valorizzarlo come un campione dell'intera umanità, come espressione dell'Uomo, come manifestazione palpabile di quell'essenza trascendente e immateriale chiamata "essere umano", di cui fai parte; è riconoscere, attraverso di lui, l'indescrivibile miracolo della natura umana, che è la tua natura, con tutta la sua grandezza e limiti; per apprezzare sia le sfaccettature luminose e radiose dell'umanità, sia i suoi lati scuri e cupi; Amare un essere umano, in realtà, è amare l'essere umano nella sua totalità; è amare l'autentica natura umana, così come è, e quindi amare un essere umano è amare te stesso e sentirsi orgoglioso di essere un appunto nella sinfonia di questo mondo ".

Commenti

Post popolari in questo blog

Antonella, non posso tenerti per mano, allora ti porto nel cuore

Dove siete giovani?