Perché a Lecce alcuni cittadini hanno contestato Beppe Grillo e il M5s?



..È facile trasformare un amico in un nemico 
se non si mantengono le promesse..." (San Girolamo)
Ieri sera dei cittadini leccesi e salentini davanti al Teatro Politeama Greco in via XXV luglio a Lecce, hanno manifestato rivolgendo parole violente e offensive a Grillo, ai parlamentari del Movimento 5 stelle e al Movimento nel suo complesso. 
Mi chiedo e vi chiedo: perché queste persone, alcune delle quali anche anziane, scendono in strada, con un comportamento così eclatante tanto da essere oggi su tutti i giornali ?
Ci ho riflettuto e sono arrivato alla conclusione che queste persone hanno contestato Beppe Grillo perchè non sono state ascoltate.
Queste persone credevano che fare parte del Movimento 5 stelle significasse partecipare a una comunità democratica basata sul rispetto reciproco che si fonda principalmente sull'ascolto reciproco.
Quando queste persone si sono accorte che c’era un finto rispetto reciproco, quando si sono accorte che si trattava di una commedia in cui si faceva finta di ascoltarsi a vicenda, queste persone si sono arrabbiate perché si sono sentite prese in giro.
Io l’ho scritto più volte che c’è un processo che è stato messo in atto dagli attivisti del Movimento 5 stelle e da alcuni degli elettori di questo movimento che è quello della DEMOCRAZIA. Secondo me questo processo è oramai in atto, è inarrestabile e irreversibile.
E' mia opinione che i partiti saranno impegnati a continuare il processo democratico in atto, a partire da quelli che nel passato venivano definiti “partiti e movimenti di sinistra”.
Come noto, tutti i partiti per una logica divisiva si autodefinivano di “destra”; di “sinistra” e di “centro”. Tale logica divisiva è la conseguenza alla cultura Patriarcale che si realizza nella lotta per la conquista del potere che, una volta conquistato, è esercitato attraverso il dominio di una Oligarchia che chiede sottomissione e ubbidienza a cittadini ridotti a sudditi che ottengono in cambio "favori" e "utilità" da parte degli OLIGARCHI.
(aggiunto dopo la suggestione di Totu Meu)
Ma nulla dell'impegno e delle speranze è sprecato. I cittadini hanno vissuto una speranza perché credono nella democrazia. Sono certo che i partiti ed i movimenti lo capiranno. Il tempo del fare finta è oramai finito perché tutti hanno grande attenzione, osservano i comportamenti per svelare chi finge di essere democratico nella speranza di conquistare il potere per esercitare il suo dominio di Oligarca. Quindi un grazie agli elettori e agli attivisti del Movimento 5 stelle che hanno partecipato per ottenere la democrazia. Il loro impegno non andrà perduto.
Antonio Bruno Ferro




Commenti

Post popolari in questo blog

Antonella, non posso tenerti per mano, allora ti porto nel cuore

Dove siete giovani?