Uguali diritti e doveri per tutti i cittadini europei


Caro Sandro (Sandro Frisullo n.d.r.), la tua richiesta di partecipazione democratica è sacrosanta. Le elezioni Europee arrivano in una situazione che vede invocare alle forze liberal socialiste un sovranismo europeo contrapposto ai sovranismi nazionali che nell’Europa mietono consensi entusiastici e al momento incontenibili da chiunque volesse porvi un argine con le vecchie logiche Oligarchiche . Chiunque posto nell’alternativa di poter scegliere solo chi debba esercitare il sovranismo opterebbe per quello nazionale perché, come ampliamente sottolineato e provato dalle aggregazioni e dai partiti sovranisti nazionali, non c’è una uguaglianza di diritti e doveri tra tutti i cittadini europei.
E’ mia opinione che una forza politica italiana sinceramente determinata ad essere democratica, e di conseguenza non Oligarchica, dovrebbe mettere al primo punto del programma per le elezioni europee il raggiungimento dell’uguaglianza tra i cittadini europei (stesse tasse e stessa redistribuzione) per poi iniziare un’azione che si diriga verso la costituzione dell’unica Società che è formata da tutta l’Umanità.
Ho votato Liberi e Uguali perché ho ritenuto che queste due parole fossero rivolte all’intera Umanità. Spero di poter votare alle elezioni europee una forza politica che abbia le stesse parole pronunciate nell’anelito della fondazione dell’unica Società.

Antonio Bruno Ferro

Commenti

Post popolari in questo blog

Renato Gorgoni

Prima le persone. Competizione o collaborazione? (destra e sinistra non esistono)