Nell’Atrio del Palazzo Ducale Martedì 21 giugno 2016 alle ore 19.00 per Solstizio di Poesia.

Nel Salento leccese si passa dalla frizzante poesia dialettale di Giuseppe De Dominicis, a poeti e scrittori che hanno ricordato i luoghi natii pur essendosene fisicamente allontanati, come Carmelo Bene e Michele Saponaro. C’è poi chi ha trascorso buona parte della propria vita nel tacco d’Italia, come il poeta e traduttore Vittorio Bodini o come Salvatore Paolo che, pur avendo pubblicato un solo romanzo, può essere considerato l’unico vero romanziere della seconda metà del Novecento salentino; o ancora come il poeta, traduttore, prosatore e intellettuale Vittorio Pagano. Non mancano ovviamente le donne; Maddalena Castegnaro Guidorizzi, ad esempio, ha creato un genere letterario nuovo, a metà strada tra prosa e poesia. Emilia Bernardini, discendente di una delle figure più note della lotta risorgimentale del Mezzogiorno, Antonietta De Pace, ha alternato nelle sue opere la ricostruzione storico-documentaria all’invenzione letteraria.
Noi abbiamo chiamato alcuni eredi di questa tradizone a San Cesario di Lecce, nell’Atrio del Palazzo Ducale Martedì 21 giugno 2016 alle ore 19.00 per Solstizio di Poesia.

Vi aspettiamo

Commenti

Post popolari in questo blog

Antonella, non posso tenerti per mano, allora ti porto nel cuore

Dove siete giovani?