IL RISENTIMENTO E LA MANCANZA DI EDUCAZIONE FAVORISCONO IL TOTALITARISMO


IL RISENTIMENTO E LA MANCANZA DI EDUCAZIONE FAVORISCONO IL TOTALITARISMO

Il risentimento e la mancanza di educazione favoriscono il totalitarismo. C'è sempre stato l’utilizzo della inconsapevolezza e dell’incoscienza nel gioco di condizionare le menti delle persone, che è più probabile tra le coscienze rimpicciolite dalla mancanza di istruzione, di opportunità o rimpicciolite dal risentimento nella coscienza che ha meno capacità di riconoscere criticamente se ciò che si ascolta è una cosa prudente o credibile o se si tratta di una minaccia reale.

Il pensatore e neurofisiologo cileno, Humberto Maturana, potrebbe aiutarci a capire da un'altra prospettiva queste realtà spettrali a cui si fa allusione qui.
Maturana ha sollevato un tremendo paradigma nel 1960 nella sua pubblicazione scientifica in cui si dimostra che l'occhio della rana "costruisce la realtà", che non lo rappresenta, che la rana vede ciò di cui ha bisogno, per esempio, gli insetti, e non si preoccupa di rappresentare - e quindi considerare problemi esistenti, altri animali con movimenti lenti, che non gli interessano [1]. Con questo, Maturana fa pensare che gli esseri viventi tendono a inventare le loro realtà e questo ci porta a ripetere ricorsivamente a noi stessi e ritenere che sia vero ciò che abbiamo inventato come vero. Ci sarebbe anche una "realtà" per ogni persona, che inviterà noi a osservare, per cercare di capire quello che gli altri hanno costruito nelle loro menti, e anche di essere responsabili quando gli altri propongono "una realtà" chiedendoci se è effettivamente la realtà oppure se si tratta della loro realtà.

[1] Maturana, HR, Lettvin, JT, McCulloch, WS, Pitts, WH Anatomia e fisiologia della visione nella rana. J. Gen. Physiol. 43: 129-175, 1960. https://hearingbrain.org/docs/letvin_ieee_1959.pdf

Commenti

Post popolari in questo blog

Renato Gorgoni

Prima le persone. Competizione o collaborazione? (destra e sinistra non esistono)