Teoria di Maturana-Varela-Bateson


Teoria di Maturana-Varela-Bateson:
i Sistemi autopoietici
E’ dall'impostazione di Wiener che ha origine la nozione di sistema auto poietico (dal greco 'autos', "da sè" e 'poiesis', "produzione") utilizzata nella teoria di Maturana-Varela-Bateson.

I sistemi autopoietici sono sistemi dotati di una struttura a rete che connette gli elementi in gioco tramite una gerarchia di anelli di feed-back.

Un sistema di questo tipo è in grado di mantenere la propria configurazione grazie a cicli di auto-rinnovamento e di modificarla attraverso l'emergenza di nuove connessioni nella struttura a rete.

In questo modo si auto-organizza, modificandosi ed al contempo conservando la propria identità .


E’ questo il tipo di struttura di processo che definisce gli organismi viventi e più in generale gli eco-sistemi, dalle forme più antiche e semplici a quelle più recenti e complesse.

I sistemi autopoietici sono in continua relazione dinamica con l'ambiente circostante tramite interazioni ricorrenti e perturbazioni di vario tipo reciproche, un procedere "fianco a fianco" che è detto accoppiamento strutturale, e che prevede distruzione (processi dissipativi) e creazione (emergenza intrinseca, ossia non predicibile a partire dall'analisi degli elementi costitutivi del sistema).

Commenti

Post popolari in questo blog

Renato Gorgoni

Prima le persone. Competizione o collaborazione? (destra e sinistra non esistono)