Le conversazioni collaborative



"Essere una persona che collabora con un’altra persona implica rispetto tra di loro, se non c'è rispetto non c'è collaborazione".
"Le conversazioni collaborative sono spazi che permettono la generazione di strumenti che aiutano le organizzazioni che hanno un progetto comune a interagire con rispetto reciproco"
"Le conversazioni collaborative sono il risultato di un processo. Non è che io insegni una ricetta con diversi passaggi e in questo modo produca conversazioni collaborative. Per ottenere una buona comunicazione, dobbiamo ottenere una trasformazione nella comprensione delle persone e del tipo di esseri che siamo".
"riflettiamo su noi stessi, esseri umani, su che tipo di esseri siamo, ciò che sono le nostre competenze e le capacità effettive. Capire questo è ciò che ci darà l'autonomia per poter collaborare a un progetto che viene svolto dall'organizzazione in cui lavoriamo ".
"Questa riflessione porta ad ampliare la comprensione del modo in cui comunichiamo. Comunicare è un processo biologico che non conosciamo. Se capiamo come questo processo si sviluppa biologicamente, e come i nuovi progetti sono generati dalla nostra parte biologica, capiremo che siamo in grado di ottenere la trasformazione consapevole in contesti diversi "
"Le comunicazioni nelle aziende riflettono il modo in cui viviamo come famiglia. Cioè viviamo come viviamo perché non abbiamo il tempo di parlare o riflettere. Questo innesca le azioni di un progetto congiunto che non sono coordinate, perché tutti sono occupati in una esecuzione di modalità pazzesche per raggiungere un certo successo o cercare qualcosa che l'organizzazione chiede " Ximena Dávila, conclude con una raccomandazione ai dipendenti delle aziende che hanno una buona comunicazione: "La prima cosa che devo fare è capire se voglio essere lì o no, nonostante le difficoltà che possono esistere. Se mi piace dove lavoro e se ho rapporti con i miei colleghi in un modo che può generare una sinergia di ascolto, di riflessione che ci faccia discutere in modo che possiamo realizzare se abbiamo progetti in comune oppure no. "

Commenti

Post popolari in questo blog

Renato Gorgoni

Prima le persone. Competizione o collaborazione? (destra e sinistra non esistono)