Lo scientifico e il divino


Pagina 1 di 4 +56 (0) 2 9182001 +56 (0) 2 9182038 | Rosario Sur 91 di. 304, Las Condes. Santiago - Cile. Web: matriztica.cl Email: info@matriztica.org    

Lo scientifico e il divino

Riguardo ai commenti pubblici che hanno avuto origine in relazione all'affermazione che Stephen Hawkins fa nel suo libro "... .." dicendo che "Dio non era necessario per la creazione dell'Universo, ma le leggi della fisica erano sufficienti ", un canale televisivo Santiago mi ha intervistato per chiedermi cosa pensassi di quella affermazione. io Ero d'accordo nel dire che non avrei commentato ciò che Stephen Hawkins aveva detto e se lo avessi fatto alcune riflessioni sulla presenza dello scientifico e del divino nella nostra vita. di tutto ciò che ho detto ha pubblicato solo quanto segue: "Gli esseri viventi hanno avuto origine sulla terra spontaneamente. "Ciò che viene detto in questa affermazione ha senso se lo si fa capisce che la scienza e il mistico - spirituale appartengono a diverse aree del vivere umano.
La prima area, quella della scienza, corrisponde a quella dei nostri tentativi di capire come i mondi che generiamo si evolvono nel desiderio di spiegare come avviene la realizzazione del nostro vivere come esseri molecolari.
La seconda area, quella del mistico spirituale, ha a che fare con il modo in cui viviamo nel spazio relazionale che generiamo come esseri umani che esistiamo nel linguaggio e la conversazione si riflette sul nostro psichico, razionale e spirituale.
La domanda del divino, da parte di Dio , non appartiene al campo della scienza e non può essere che si risponda da lì poiché appartiene al campo relazionale della vita umana, ed è parte della realtà quotidiana di vivere e del vivere insieme. Nella sua autobiografia lo yogi e Il mistico Yogananda dice che "per le persone che sentono che Dio è vicino, Dio È vicino, e per coloro che sentono che Dio è lontano, Dio è lontano. " Senza dubbio Dio, o il divino in uno qualsiasi dei modi in cui lo viviamo, è stato per gli esseri gli umani da quando hanno cominciato a riflettere per conto loro vivendo un'evocazione la sua unità con i fondamenti intangibili del mondo tangibile che lo percepiscono contiene come esseri che nella loro esistenza trascendono la loro tangibilità. Gli esseri umani sono esseri che possiamo riflettere sulla nostra vita e vivere insieme, e così facendo lo facciamo dalla nostra autonomia riflessiva e azione come amare gli esseri biologici - culturali che sono disposti a guardare a quali mondi generare e scegliere le loro azioni in loro. E, infine, è da quella autonomia riflessiva e di azione che possiamo chiederci guardando le conseguenze di ciò che facciamo, Quali mondi vogliamo vivere e vivere insieme?     

Commenti

Post popolari in questo blog

Antonella, non posso tenerti per mano, allora ti porto nel cuore

Dove siete giovani?